Tecnovisionarie® 2019 “Sostenibilità e Nuovi Materiali”

Premio Internazionale a nove donne di talento capaci di trasformare il futuro

Rivelazioni di talento, genialità, intelligenza, creatività, ingegnosità, estro, fantasia, immaginazione, intuizione, ispirazione, inventiva: sono le donne, con le loro capacità, a inventare il futuro

Milano, 24 giugno 2019 – “Sostenibilità e Nuovi Materiali”, è questo il tema che contraddistingue la XIII edizione del Premio Internazionale Tecnovisionarie®, promosso da Women&Technologies® - Associazione Donne e Tecnologie, attribuito ogni anno a donne che, nella loro attività professionale, hanno testimoniato di possedere visione, privilegiando l’impatto sociale, la trasparenza nei comportamenti e l’etica.

Rispondere ai bisogni del presente proteggendo il futuro

Da quando esiste, l’uomo modella i materiali della natura; ne crea di nuovi, ne inventa, ne elabora. Dall’età della Pietra, così insegna la storia, si è passati a quella del Rame, del Bronzo e del Ferro, per arrivare al presente con le rivoluzioni energetiche e tecnologiche guidate da carbone, petrolio e silicio.

I materiali di domani saranno “intelligenti”, in grado di svolgere più di una funzione e di prendere il posto di congegni e dispositivi oggi in uso. Se in passato si ricercavano in natura i materiali con le caratteristiche che ci occorrevano, dal secolo scorso abbiamo iniziato a fabbricare, attraverso la chimica e le tecnologie, nuovi materiali con le proprietà desiderate.

“Sappiamo anche - afferma Daniela Aleggiani di 3M - che la chiave del futuro saranno i materiali green e che questi nasceranno da processi che fanno ‘di più con meno’, facendo progredire un’economia circolare globale, rispettosi delle situazioni ambientali, per creare un mondo migliore grazie alla scienza e ispirare le persone nei loro comportamenti. La sostenibilità va considerata uno sport di squadra e approcciata con un pensiero olistico”. 

Il Premio Tecnovisionarie, giunto alla sua XIII edizione, vuole rappresentare un importante tassello di cambiamento culturale: premiando il merito femminile si premiano quelle donne il cui contributo al progresso economico, scientifico e sociale è fondamentale per la crescita del Paese. Sono le ‘Tecnovisionarie’ nel settore della ricerca, dell’innovazione, dell’impresa, dei media e della cultura”, afferma Gianna Martinengo, ideatrice del Premio. “Abbiamo da sempre creduto fortemente - prosegue - nell’importanza di investire nelle donne e nelle loro capacità in un mondo alla ricerca di affidabilità, di crescita e di equità. Obiettivi che ci poniamo ogni giorno con l’Associazione, una realtà consolidata, ma soprattutto un qualificato network che consente di condividere conoscenze ed esperienze basate sui principi in cui ci riconosciamo“.

L’Associazione ha aperto la strada del ‘riconoscere valore’ ed anche quest’anno premierà esempi da condividere e a cui rendere merito. Sostenere il talento nella sua forma più ambiziosa e indipendente significa incoraggiare giovani donne, ma più in generale i giovani, a promuovere idee e progetti che contribuiranno a plasmare il futuro e la società di domani” conclude Olga Iarussi, Presidente Women&Technologies®.

Scelte da una Giuria[1] di prestigio, composta da qualificati esponenti degli ambiti tematici delle diverse categorie di concorso, ecco le nove Tecnovisionarie 2019 che saranno insignite del Premio:
  • Categoria Salute: Daniela Trabattoni, Director of Women’s Heart Center Interventional Cardiology Unit 3, Centro Cardiologico Monzino
  • Categoria Ricerca Scientifica: Marinella Levi, Professore Ordinario, CMIC Politecnico Milano
  • Categoria Energia Rinnovabile e Ambiente: Emilia Rio, Direttore Risorse Umane, HSE, Organizzazione e Change Management, A2A, Presidente AMSA S.p.A.
  • Categoria Energia Rinnovabile e Ambiente: Marina Gandini, Junior Research Scientist presso Glass to Power, spin off dell’Università di Milano Bicocca
  • Categoria Ricerca Applicata: Jayshree Seth, Corporate Scientist and Chief Science Advocate, 3M US
  • Categoria Divulgazione Scientifica: Silvia Bencivelli, Medico, giornalista scientifica e conduttrice radiofonica e televisiva
  • Premio Speciale Arte e ScienzaSonia Bergamasco, attrice e regista
  • Premio Speciale Pubblica Amministrazione: Monica Parrella, Direttrice Generale del Personale del Ministero dell’Economia e delle Finanze
  • Premio Speciale Europa: Jill Morris, Ambasciatore britannico in Italia e San Marino

 

Appuntamento per la Cerimonia di Premiazione il 3 luglio 2019 – Palazzo Pirelli, Belvedere Jannacci, Via Fabio Filzi 22, Milano – ore 18.30 (su invito).
 

Alta gastronomia e arte per celebrare le eccellenze femminili

Sono molte le specificità che caratterizzano l’evento 2019, tra cui un’esperienza raffinata di gusti, tra tradizione e innovazione, a cura della società di catering T’a Milano di Tancredi e Alberto Alemagna; la tela d’arte della collezione ANITÀ, che le premiate riceveranno creata appositamente per il Premio e dedicata alle donne che hanno saputo coniugare “cuore e invenzione” raggiungendo traguardi al servizio degli altri”.

 

Media partner di questa edizione è il magazine ELLE, diretto da Maria Elena Viola, il brand internazionale  (45 edizioni nel mondo) nato in Francia nel 1945, che da sempre segue e sostiene l’evoluzione del mondo femminile perché ELLE considera le donne le protagoniste del cambiamento, la vera energia alla base della società.

 

La collaborazione e la capacità di networking dell’Associazione sono dimostrate dal supporto che tutte le associate assicurano e hanno assicurato. Il grazie a loro dedicato è esteso anche a chi, in questa edizione, ha messo in campo energie e le proprie organizzazioni per il successo della manifestazione: Daniela Aleggiani (3M), Cristina Dotti (Banca Mediolanum), Gianna Martinengo (Didael KTS), Federica Nolli (FP & Partners), Maria Luisa Nolli (NCNBIO), Claudia Omini (Westland).

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa Tecnovisionarie: ufficiostampa@donnetecnologie.org – tel. 0230516019

Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie: segreteria@donnetecnologie.org – tel. 0230516019

 

Il Premio internazionale Tecnovisionarie è promosso da Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie, fondata da Gianna Martinengo per valorizzare il talento femminile nella tecnologia, nell’innovazione e nella ricerca scientifica, per promuovere progetti e azioni finalizzati alla lotta agli stereotipi e alla discriminazione di genere e per contribuire all'orientamento dei giovani ai mestieri del futuro e verso modelli imprenditoriali sostenibili. www.womentech.eu

______________
[1] Membri Giuria: Diana Bracco - Presidente e Amministratore Delegato Gruppo Bracco e Presidente Fondazione Bracco, Deborah Chiodoni - Capo Ufficio Stampa, Museo Nazionale Scienza e Tecnologia “Leonardo da Vinci”, Milano; Gianna Martinengo – Presidente Didael KTS e Fondatrice di Women&Technologies®, Franca Melfi  - Direttrice Centro Multidisciplinare Chirurgia Robotica, Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, Patrizia Rutigliano - Executive Vice President Government Affairs, CSR e Communications SNAM, Federica Villa - Dirigente Presidenza e Relazioni Istituzionali Camera di Commercio di Milano, Maria Elena Viola – Direttore ELLE

 
26 Giugno 2019
Condividi: