T-ESSERE, figli pre-adolescenti, arriva lo tsunami? E gli adulti?

Il 10 dicembre appuntamento con lo psicoterapeuta Alberto Pellai

Quando, in famiglia, i figli arrivano verso i 12-13 anni, il mare tranquillo inizia a farsi agitato e all’orizzonte monta un vero e proprio tsunami. Fuori dalla metafora meteorologica, è semplicemente in arrivo la pre-adolescenza, una “fase di mezzo in una terra di mezzo” in cui i ragazzi sono alla ricerca di una propria definizione e identità e gli adulti cercano di essere di supporto e guida.

Come si gestisce l’arrivo di questo tsunami? Ci sono – per gli adulti - consigli da seguire, oppure regole da applicare?

Quanto è importante mantenere aperti tutti i canali di comunicazione tra genitori e figli? E se non ci si capisce più, quali nuovi strumenti si possono porre in essere, per agevolare il passaggio attraverso un’età così particolare?

A queste domande risponderà Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, autore di numerosi bestseller per genitori, educatori e ragazzi, martedì 10 dicembre, in occasione dell’appuntamento T-ESSERE, ideato da Women&Tech, Associazione Donne e Tecnologie.

L’evento, intitolato “Figli pre-adolescenti: tsunami in arrivo”, si terrà, a partire dalle ore 18,15, presso il Dazio Art Cafè di Milano (Piazza XXIV Maggio) e sarà moderato dalla giornalista Elena Giordano.

Durante la serata Alberto Pellai racconterà il mondo degli adolescenti e anche quello degli adulti e dei genitori traendo spunto dai contenuti dei suoi numerosi volumi (scritti con Barbara Tamborini) dedicati al tema, tra cui “La bussola delle emozioni. Dalla rabbia alla felicità, le emozioni raccontate ai ragazzi”, il nuovissimo “A Song For You 50 canzoni senza tempo per vincere le sfide della vita” (uscito in ottobre per De Agostini), e “L'età dello tsunami-Come sopravvivere a un figlio pre-adolescente” che dà il titolo all’evento.

“Anche questo appuntamento di T-ESSERE – commenta la Fondatrice di Women&Tech, Gianna Martinengo – vuole porre in relazione due generazioni e due spaccati di mondo. Adulti e ragazzi, genitori e figli non sono contendenti contrapposti, ma protagonisti di un dialogo a volte acceso, che va sostenuto e che non si deve mai interrompere. Il dottor Pellai, che con i suoi libri accompagna le persone a comprendere le emozioni che stanno vivendo, saprà regalarci nuove prospettive per il confronto e l’ascolto reciproco”.

“L’invito a partecipare a questa serata – precisa Olga Iarussi, Presidente di Women&Tech - è rivolto agli adulti e ai genitori: promettiamo una serata interessante, vivace, ricca di stimoli. Una serata in cui mettersi in gioco, nell’ottica attiva e propositiva che caratterizza tutti gli eventi dell’Associazione”.

 

10 Dicembre 2019
Condividi: