Ariela Benigni

Capo Dipartimento di Medicina Molecolare Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri", Centro Anna Maria Astori. 


 

Si laurea in Scienze Biologiche all'Università degli Studi di Milano nel 1979.

Dopo un periodo di training a Strasburgo (1981-1982) diventa ricercatrice dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Bergamo (1983), presso il quale svolge ora la funzione di Capo Dipartimento di Medicina Molecolare. Dal 1991 è Segretario Scientifico del Negri Bergamo (ora Centro Astori) e del Centro di Ricerche Cliniche per le Malattie Rare "Aldo e Cele Daccò" dell'Istituto Mario Negri. Consegue il dottorato di ricerca (Ph.D.) presso l'Università di Maastricht.

Ha fatto parte di comitati editoriali di giornali scientifici: Journal of Nephrology (1996-1998); Kidney International (2003-2005); International Journal of Artificial Organs (dal 2010).

L'interesse di ricerca riguarda la rigenerazione del rene danneggiato da una malattia cronica con l’aiuto di cellule staminali o farmaci che stimolino progenitori renali residenti. L'attività scientifica riguarda anche e la terapia genica, utilizzata nel trapianto come strategia anti-rigetto del trapianto d’organo solido e nella cura di malattie genetiche rare.

La dottoressa Benigni ha tenuto numerose lezioni su invito a Congressi nazionali e internazionali, è autrice di 210 pubblicazioni su riviste internazionali con peer-review.

 

Condividi: