Annamaria Testa

Si occupa di comunicazione e di creatività. È titolare della società Progetti Nuovi. È docente universitaria. Ha pubblicato saggi e racconti. Inizia a lavorare nel 1974 come copywriter mentre ancora frequenta l’Università Statale. Fonda una propria agenzia di pubblicità nel 1983. È direttore creativo e presidente della sede italiana del gruppo internazionale Bozell tra il 1990 e il 1996 e consulente tra il 1997 e il 2004. Nel 2005 fonda Progetti Nuovi. È giornalista pubblicista dal 1988. Collabora con diverse testate e con Rai e si occupa di comunicazione politica. Insegna presso l’Università La Sapienza di Roma (1994-95), l’Università degli Studi di Torino e l’Università degli Studi di Milano (2001-02), l’Università IULM (1998-2006). Dal 2007 insegna all’Università Bocconi di Milano. Nel 2003 concepisce, produce e lancia il progetto non profit di pronto soccorso pediatrico I nostri bambini. Come proteggerli, come soccorrerli, riproposto nel 2014. Tra il 2004 e il 2005 è coordinatrice e direttrice scientifica del sistema di iniziative sulla creatività organizzato da Regione Toscana. Numerose le sue cariche e riconoscimenti: membro del CdA di Illy spa, è parte della Giuria dei letterati del Premio Campiello, entra nella Hall of Fame dell’Art Directors Club Italiano, prima donna pubblicitaria negli oltre venticinque anni di vita del Club. Nel 2013 Rai Storia le dedica una puntata insieme a Emanuele Pirella. Nel 2015 progetta e lancia l’iniziativa #dilloinitaliano, contro la diffusione dell’itanglese. Nel 2015 l’Università di Modena e Reggio le assegna il Premio Pirella “Comunicatore dell’anno”. Dal 2008 cura il sito non profit Nuovo e utile, dedicato a teorie e pratiche della creatività. Dal 2012 scrive ogni settimana per internazionale.it. È autrice di un libro di racconti e di diversi saggi su creatività e comunicazione. 
 
ENGLISH VERSION
 
Annamaria Testa works on communication and creativity topics. She is the owner of Progetti Nuovi. She is a teaching fellow and a writer. She  started  her  career  as  a  copywriter  in  1974,  while  she still  was  a  student  at  Università  Statale.  She  founded  her own  advertising  agency  in  1983.  Between  1990  and  1996 she served as creative director and chairman of the Italian subsidiary of Bozell International Group. In 2005 she established Progetti Nuovi. She has been a registered journalist since 1988. She contributed to several papers and magazines and collaborated with the Italian public broadcasting company RAI. She has often worked on political communication topics. She taught at Università La Sapienza in Rome (1994-95), the Università degli Studi in Turin and the Università degli Studi in Milan (2001-02), the Università IULM (1998-2006). She has been teaching fellow at Bocconi University (Milan) since 2007. In 2003 she created, produced and launched a non-profit project called “I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli”, a paediatric first aid 30’ video, then updated in 2014. Between 2004 and 2005 she was coordinator and scientific director of the creativity program organized by Regione Toscana. For the term 2007- 2011 she was member of the Board of Directors at Illy spa. Between 2010 and 2011 she was part of the Giuria dei letterati of the Campiello literary award. In 2012 she joined the Italian Art Directors Club’s Hall of Fame, as the first woman from the advertising profession in over 25 years of the Club’s activity. In 2013 Rai Storia dedicated her an episode together with Emanuele Pirella. In 2015 she conceived the initiative #dilloinitaliano against the spread of itanglish. In 2015 she was awarded the Pirella prize as Communicator of the year by the University of Modena and Reggio Emilia. Since 2008 she has been editing the non-profit website  Nuovo e Utile, on creativity theories and practices. In 2012 she started writing for Internazionale.it. She wrote a book of short stories, Leggere e amare (Feltrinelli, 1993), and several essays on creativity and communication: La parola immaginata (Pratiche, 1988, updated in 2000), Farsi capire (Rizzoli, 2000, updated in 2009), La pubblicità (Il Mulino, 2003, updated in 2007), Le vie del senso (Carocci, 2004), La creatività a più voci (Laterza, 2005), La trama lucente (Rizzoli, 2010) and Minuti scritti (Rizzoli, 2013).
 
Condividi: