Women & Technologies: research and innovation (2008)

8 settembre 2008

Si è conclusa presso il Milano Convention Centre la conferenza Women &Technologies: research and innovation, organizzata da Didael e Parlamento Europeo (Ufficio di Milano).

Le 41 relatrici, personalità di rilievo che operano all'interno di Università, Imprese, Pubblica Amministrazione in tutto il mondo, hanno messo in luce davanti ad una platea internazionale di oltre 400 persone il contributo delle donne come creatrici e produttrici di tecnologie, protagoniste della ricerca e dell'innovazione e non semplici "consumatrici". I temi approfonditi sono stati: Donne e ICT in Europa; Art and affective computing e Interazione e dialogo nelle Comunità sul Web del futuro; Innovazione nelle imprese e nelle istituzioni.

Numerosi i riconoscimenti istituzionali: l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica; i patrocini di Viviane Reding Member of European Commission for Information Society and Media, del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, del Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, del Ministro per le Pari Opportunità, del Ministero dell'Economia e delle Finanze – Ragioneria Generale dello Stato, della Regione Lombardia, della Camera di Commercio di Crotone. Sono pervenuti messaggi di apprezzamento da Mariastella Gelmini, Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, da Simonetta Matone, Capo Gabinetto del Ministero per le Pari Opportunità, da Diana Bracco, Presidente Progetto speciale Ricerca e Innovazione e Expo 2015 Confindustria. Sono intervenuti Alberto Mattioli, Vicepresidente della Provincia di Milano, Marco Accornero membro della giunta camerale in rappresentanza di Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano e le parlamentari europee Pia Locatelli, Cristiana Muscardini, e Patrizia Toia

Gianna Martinengo, ideatrice e chairperson, ha concluso la conferenza: «Occorre progettare infrastrutture capaci di includere nel ciclo produttivo le persone con tutta la loro dimensione sociale e collaborativa. Per questo nella ricerca sulle tecnologie occorre integrare, secondo quello che si definisce un "approccio olistico", il contributo di una pluralità di discipline; non solo logica e matematica, ma anche psicologia, scienze sociali, scienze cognitive, pedagogia, antropologia, letteratura. La vera innovazione nasce da qui, dalla capacità di includere punti di vista diversi per far emergere nuove domande e nuove soluzioni. Le donne, portatrici di una visione sempre attenta alla persona e alle componenti "umanistiche"di ogni problema, possono dare un contributo originale in questo senso, e gli interventi delle relatrici di Women&Technologies hanno saputo testimoniarlo».

Al termine dei lavori è stato assegnato il premio Le Tecnovisionarie® 2008, conferito da una giuria di esperti e opinion leader nell'ambito economico e tecnologico, a Fiorella Operto (Associazione Scuola di Robotica, Genova), per il suo impegno mirato a coinvolgere giovani donne nella scienza e nella tecnologia, con particolare riferimento al campo della robotica.

Un'ampia visibilità è stata garantita alle istituzioni e alle imprese che hanno sostenuto l'iniziativa; significativi gli interventi e i contributi dei relatori e relatrici che hanno suscitato l'attenzione della stampa come testimoniato da più di 200 articoli pubblicati e dalle 342.334 visite e 28.330 visitatori di 50 nazioni registrati ad oggi quali accessi al portale web 2.0 (www.womentech.info) creato per alimentare il passaparola (buzz) sulla conferenza.

Il portale continuerà ad essere attivo e diventerà il fulcro di una discussione aperta sui temi della conferenza, raccogliendo e diffondendo i contributi di tutti gli interessati; in questo modo costituirà un importante elemento di continuità in vista di una auspicata "edizione 2009" di Women&Technologies.

Messaggio di saluto di Diana Bracco | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women & Technologies: Research and Innovation
Messaggio di saluto Diana Bracco
Delegato per la Ricerca ed Innovazione Confindustria


Desidero ringraziare gli organizzatori per avermi dato la possibilità anche se non di persona di poter rivolgere un sincero benvenuto a tutti i partecipanti a questo importante Convegno sul tema “Women & Technologies: Research and Innovation”.

Un titolo che ha in sé l’essenza del Futuro: tutte le parole in esso presenti infatti rappresentano il futuro, la crescita, lo sviluppo.

Parole per me da sempre familiari, e che dobbiamo tutti adoperarci perché lo diventino davvero per il Paese.

Solo puntando su capitale umano, ricerca ed innovazione potremo non solo migliorare la nostra competitività ma soprattutto lavorare per uno sviluppo diffuso e sostenibile in grado di assicurare migliore qualità della vita.

Deve essere un obiettivo comune a cui noi come donne sappiamo di poter dare un grande contributo.

Purtroppo anche in questo caso se guardiamo ai soli numeri ci rendiamo conto di come ci sia ancora da lavorare per assicurare una più ampia presenza femminile nei vari campi della ricerca e delle tecnologie in Italia.

Ma il trend è positivo: aumenta la quota di ricercatrici, che è passata dal 26% del 2001 al 32% del 2005; solo in Italia e nel Regno Unito (tra Germania, Spagna, Svezia e media UE) cresce il numero delle iscrizioni all’università/dottorato nelle discipline tecnico-scientifiche, nel 2006 l’Italia è al secondo posto nella graduatoria europea con un peso pari al 35,5% a fronte di una media UE27 del 29,8%.; guardando alla classifica di donne laureate nelle discipline tecnico-scientifiche l’Italia si colloca nella parte alta ben al di sopra di Paesi come Germania e Francia. Un ritardo notevole invece si rileva guardando la quota di occupate donne sul totale degli occupati nei settori high tech, ma anche qui vi sono segnali di ripresa.

Uno scenario che deve spronarci ad un impegno sempre maggiore.

Per questo come delegata per Ricerca ed Innovazione di Confindustria proseguirò l’azione svolta in questi anni. Opereremo per creare anche in Italia un ambiente favorevole alla ricerca ed innovazione, alla collaborazione tra università ed enti pubblici ed imprese, alla nascita di nuove imprese high tech.

Dobbiamo dare esempi concreti di come si possa fare “sistema” e lavorare insieme. Anche per questo insieme all’amica e collega Cristiana Coppola abbiamo lanciato un grande progetto Sud-Nord per individuare grandi idee-progetto di ricerca & innovazione che uniscano i territori e sappiano movimentare le tante risorse presenti nel nostro Paese.

Lavoreremo inoltre per diffondere la cultura della ricerca e dell’innovazione, coinvolgendo tutti i cittadini, cominciando dai bambini.

E’ un programma sicuramente impegnativo ma entusiasmante. E in questa azione so che potremo contare sul supporto di tutti voi.

Grazie e buon lavoro!

 

Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Messaggio di saluto di Mariastella Gelmini | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Mariastella Gelmini, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

 
Saluto del Ministro Mariastella Gelmini alla Conferenza: Donne e Tecnologia
 
 

Nel rivolgere un caloroso saluto alla Presidente Gianna Martinengo, agli autorevoli relatori e a tutti i partecipanti, desidero esprimere la mia forte condivisione dello spirito che anima questo importante e qualificato simposio sul rapporto tra donne e tecnologia e sul ruolo delle donne nella ricerca e nell’innovazione.

Ritengo opportuno muovere dal riconoscimento di due elementi, purtroppo contrastanti. Da un lato, occorre notare che la particolare predisposizione della donna all’innovazione tecnologica, alla flessibilità, al problem solving è attestata chiaramente dalle più autorevoli indagini in materia. Forse, ciò deriva dalla nostra necessità di dover conciliare al meglio vita famigliare e lavorativa, emozioni e razionalità, duttilità e rigore, attaccamento al luogo di lavoro e sperimentazione di nuovi metodi di lavoro. E’ dunque decisivo il ruolo delle donne nel mondo della tecnologia e dell’informatica, caratterizzato più di altri dalla incessante innovazione e dalla necessità di rispondere con prontezza alle esigenze dell’utente. La capacità femminile di innovare e innovarsi fa sì che negli Stati Uniti le aziende guidate da donne crescano il 5% in più della media. Inoltre, il mondo della rete si sta sviluppando sempre più sul fronte dei social network, dove la capacità comunicativa ed empatica e la competenza sociale delle donne potranno dare uno specifico e insostituibile contributo.

Dall’altro lato, dobbiamo purtroppo ammettere che il nostro Paese presenta una delle percentuali più basse di impiego femminile (46,3% contro il 70% del Nord Europa) e di coinvolgimento delle donne in ruoli apicali e di innovazione. visit the website: womentech.info contact: conference@womentech.info Oggi tra i giovani sono le donne ad investire maggiormente in formazione: tra i 19 e i 24 anni di età, frequentano l’università il 50% delle donne contro il 41% degli uomini. Ma tra gli immatricolati ai corsi universitari che rientrano nel settore Matematica, Scienza e Tecnologia (secondo la definizione OCSE), è ancora troppo bassa la percentuale delle studentesse, pari al 37,2% nel 2006.

E’ compito della politica innanzitutto eliminare questo contrasto, riconoscendo la predisposizione delle donne all’innovazione e all’apprendimento e valorizzando le donne quali produttrici di tecnologia nel nostro Paese. Il Governo Berlusconi è al Vostro fianco in questa missione. Dobbiamo avviare una rivoluzione culturale e sociale, che si regga su scelte politiche e sul coinvolgimento di strutture come la Vostra e di imprenditori del settore tecnologico.
Vorrei organizzare sistematici incontri nelle scuole superiori, soprattutto del Mezzogiorno, per portarvi in qualità di testimonial donne che - nel mondo della tecnologia e dell’informatica - ce l’hanno fatta. Avvieremo qualificati programmi di “orientamento al futuro” nelle scuole, per aggiornare studenti e docenti sugli sviluppi del mercato del lavoro e per abbattere i persistenti pregiudizi su “lavori maschili e lavori femminili”. Dobbiamo sensibilizzare l’opinione pubblica, diffondendo i risultati delle ricerche che mostrano la spiccata attitudine femminile alle nuove tecnologie, all’affective computing, al social network, all’innovazione in azienda. E’ opportuno infine prevedere misure concrete per incentivare gli asili nido aziendali, il che favorirà da un lato l’impegno delle donne giovani nell’azienda per cui lavorano, dall’altro lo sviluppo dell’intero sistema economico, in quanto abbatterà gli ostacoli al secondo stipendio in famiglia e determinerà un arricchimento generale del Paese.

Vi ringrazio molto per la competenza e la passione con la quale lavorate su questi fronti; intendo individuare insieme a Voi gli strumenti più efficaci per aiutare il nostro Paese a vincere la sfida dell’innovazione e della competitività con la forza, l’intelligenza, la passione, la creatività delle sue donne. 

 

Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Messaggio di saluto di Simonetta Matone | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Simonetta Matone Capo di Gabinetto del Ministro per le Pari Opportunità

 
Care amiche,


mi dispiace di non essere con voi,ma sono a Stoccolma in rappresentanza del Ministro Mara Carfagna, per un vertice internazionale sui minori in Europa.

Nell'augurarvi buon lavoro,voglio sottolineare l'importanza del vostro incontro per fare il punto sul rapporto tra le donne e la tecnologia,dando visibilità alle donne che la producono come ricercatrici,manager ed anche come utilizzatrici.

Sono per fortuna lontani i tempi in cui si pensava che le donne fossero totalmente inadatte a lavorare in questi settori. La specificità della intelligenza femminile ci ha finalmente convinti,se mai ce ne fosse stato bisogno,del contrario.

Molta strada si è fatta,molta ne resta ancora da fare. Le iniziative come la vostra aiutano a percorrerla.
Vi saluto cordialmente

 

 
 
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Plenary Session - Opening, Welcome Address and Invited Speakers | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)


PLENARY SESSION

Opening address

Gianna Martinengo
Italia

Welcome address
Carlo Sangalli
Italia

Judith Bishop
Sud Africa

Invited Speakers
Mariagiovanna Sami
Italia

Maria Grazia Filippini
Italia

Pia Locatelli
Italia


 

 

Orario dell'intervento: 
09:15 - 11:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Women and ICT in Europe | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)


PLENARY SESSION
Topic 4
Women and ICT in Europe
Coordinator: Maria Grazia Cavenaghi-Smith
Head of the European Parliament Office in Milan

Silvana Badaloni

Italia

Rita Bencivenga
Italia

Cristiana Muscardini
Italia

Fiorella Operto
Italia

Nancy Pascall
Belgio

Elizabeth Pollitzer
United Kingdom

Asta Šileikiene
Lituania

Patrizia Toia
Italia

Mara Tumiati
Italia

Interviene: Alberto Mattioli
Italia

 

Orario dell'intervento: 
11:30 - 13:30
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Art and Affective Computing; Interaction and Dialogues in Communities on the future Web (part I) | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)


PARALLEL SESSION
Topic 1 & 2 (part I)

Art and Affective Computing
Interaction and Dialogues in 
Communities on the future Web

Coordinator: Fiorello Cortiana
Ministry for Public Administration and Innovation


Nik Nailah Binti Abdullah
Giappone

Fiorella De Cindio
Italia

Cristina Conati
Canada

Christine Lisetti
USA

Clara Mancini
UK

Antonella Giulia Pizzaleo
Italia

Rosaria Conte
Italia

Paola Bonomo
Italia

Germana Menezes Da Nobrega
Brasile

Orario dell'intervento: 
14:30 - 16:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Innovation in Enterprises and Institutions (part I) | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)


PARALLEL SESSION
Topic 3 (part I)

Innovation in Enterprises and Institutions

Coordinator: Carlo Mochi Sismondi
General Manager FORUM P.A.


Maria Laura Prislei
Italia

Gabriella Alemanno
Italia

Maria Carbone
Italia

Donatella Romeo
Italia

Fiorina Facchinetti - Berti
Italia

Donatella Treu
Italia

Chiara Grosselli
Italia

Orario dell'intervento: 
14:30 - 16:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Intervento a distanza di Nik Nailah Binti Abdullah | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women&Technologies: Research and Innovation (Edizione 2008)
Nell'ambito del prestigioso WCC, (World Computer Congress), una conferenza nella conferenza dedicata alle donne e alle tecnologie, con un particolare focus su ricerca e innovazione.

Questo intervento a distanza di Nik Nailah Binti Abdullah (Information Systems Architecture Research Division, National Institute of Informatics, Tokyo, Japan) è intitolato "Art and Affective Computing: Holistic approach".

Orario dell'intervento: 
14:30 - 14:50
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Intervento a distanza di Cristina Conati | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women&Technologies: Research and Innovation (Edizione 2008)
Nell'ambito del prestigioso WCC, (World Computer Congress), una conferenza nella conferenza dedicata alle donne e alle tecnologie, con un particolare focus su ricerca e innovazione.

Intervento a distanza di Cristina Conati, University of British Columbia, Vancouver

Orario dell'intervento: 
15:10 - 15:35
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Intervento a distanza di Clara Mancini | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women&Technologies: Research and Innovation (Edizione 2008)
Nell'ambito del prestigioso WCC, (World Computer Congress), una conferenza nella conferenza dedicata alle donne e alle tecnologie, con un particolare focus su ricerca e innovazione.

Questo intervento a distanza di Clara Mancini (Department of Computing, The Open University, UK) è intitolato "The gender-less web".

Orario dell'intervento: 
15:20 - 15:35
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Art and Affective Computing; Interaction and Dialogues in Communities on the future Web (part II) | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

PARALLEL SESSION
Topic 1 & 2 (part II)

Art and Affective Computing
Interaction and Dialogues in 
Communities on the future Web

Coordinator: Fiorello Cortiana
Ministry for Public Administration and Innovation

Julita Vassileva
Canada

Giovanna Milella
Italia

Maria Virginia Rizzo
Italia

Eileen Scanlon
UK

Kathy Kikis-Papadakis
Grecia

Wided Lejouad Chaari
Tunisia

Kleopatra Nikolopoulou
Grecia

Valeria Severini
Italia

Interviene: Linda Lanzillotta,
Ministro del Governo Ombra 
per la Pubblica Amministrazione e Innovazione 

 

Orario dell'intervento: 
16:30 - 18:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Innovation in Enterprises and Institutions (part II) | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

PARALLEL SESSION
Topic 3 (part II)

Innovation in Enterprises and Institutions

Coordinator: Carlo Mochi Sismondi
General Manager FORUM P.A.
 

Arianna Censi
Italia

Roberta Cocco
Italia

Antonella Ninci
Italia

Sandra Mori
Italia

Betty Schiavoni
Italia

Anna 
Minotti
Italia

Roberto Re
Italia

Interviene: Linda Lanzillotta, Ministro del Governo Ombra 
per la Pubblica Amministrazione e Innovazione

Orario dell'intervento: 
16:30 - 18:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Intervento a distanza di Julita Vassileva | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women&Technologies: Research and Innovation (Edizione 2008)
Nell'ambito del prestigioso WCC, (World Computer Congress), una conferenza nella conferenza dedicata alle donne e alle tecnologie, con un particolare focus su ricerca e innovazione.

Questo intervento a distanza di Julita Vassileva (University of Saskatchewan, Canada) è intitolato "Connecting women in science and engineering throug social personal stories".

Orario dell'intervento: 
16:30 - 17:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Intervento a distanza di Eileen Scanlon | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Women&Technologies: Research and Innovation (Edizione 2008)
Nell'ambito del prestigioso WCC, (World Computer Congress), una conferenza nella conferenza dedicata alle donne e alle tecnologie, con un particolare focus su ricerca e innovazione.

Intervento a distanza di Eileen Scanlon, Centre for Research in Education and Educational Technology, The Open University, UK

Orario dell'intervento: 
17:20 - 17:30
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Messaggio di saluto di Carlo Sangalli | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

Carlo Sangalli, Presidente della Camera di Commercio di Milano

 

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA E ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MILANO

Milano, 9 settembre 2008

Prot. 75843

 

Cara Gianna,

Sono sinceramente dispiaciuto di non essere potuto intervenire, a causa di un importante impegno sopraggiunto a Roma per Confcommercio, all'importante convegno da Te organizzato lo scorso lunedì 8 settembre.

Sono infatti consapevole della rilevanza di questo incontro internazionale, sia per la tematica trattata, così cruciale e delicata per una Milano che sia sempre più globale ed inclusiva, sia per l'autorevolezza dei testimoni invitati a partecipare.

Colgo l'occasione per esprimerTi tutto il mio sostegno e la mia stima per l'impegno con cui ogni giorno Ti spendi per promuovere l'universo femminile e l'innovazione continua.

Temi che, come dimostra anche l'ottimo esito dell'evento che hai organizzato, richiedono una riflessione su scala globale, alla quale non dovrà mai mancare il contributo delle istituzioni locali, e in primo luogo della Camera di commercio.

Ti auguro quindi di continuare con successo questo percorso così utile alla nostra città e al suo sviluppo.

Con l'affetto di sempre,

Carlo Sangalli

 

Data intervento: 
Martedì, 9 Settembre, 2008
Condividi: