Presentazione di "Donne e potere di fare"

Presentazione di "Donne e potere di fare"

Women&Tech è lieta di segnalare il libro di Ilaria Li Vigni “Donne e potere di fare. Presenza femminile oggi e domani”, edito da Franco Angeli, presentazione di Carla Guidi e post-fazione di Cristina Bombelli e Laura Girelli.

Vi invitiamo all'incontro di presentazione che si terrà giovedì 12 dicembre alle 19.15 presso Apres Coup, in Via privata della Braida 5, Milano.

Sono state intervistate 32 donne "di potere" nei settori: Istituzioni, Università, Impresa, Libere Professioni, Media, Arti. Tra queste saranno presenti:

  • Istituzioni: Patrizia Toia – Lia Quartapelle
  • Università: Stefania Bariatti – Paola Profeta – Donatella Sciuto – Nerina Boschiero
  • Impresa: Gianna Martinengo – Laura Malatesta
  • Libere Professioni: Laura Specchio – Giovannella Condò – Daniela Mainini
  • Media: Danda Santini – Anna Delfreo – Anna Migliorati
  • Arti: Maria Eugenia D’Aquino

 

In Italia si sta lentamente definendo, in questi ultimi anni, la mappa di un nuovo potere femminile. La sta disegnando la pre- senza di deputate e senatrici in Parlamento, di ministre, di manager nominate ai vertici delle società quotate in Borsa, di alte funzionarie di alcune aziende pubbliche strategiche. La svolta, pur lenta, è in corso: le donne ai posti di comando danno forza a una classe dirigente più moderna, libera da vecchi schemi e gruppi ristretti di potere.

Ma quanto sarà duratura questa svolta? Sarà davvero portatrice di uno sviluppo sociale più equo e moderno già presente in alcune nazioni europee? La realtà è che, ancora, non ci sono le condizioni per una società equa con opportunità e responsabilità equilibrate tra donne e uomini in tutti i campi, pubblici e privati.

Resta molto da fare e sarà fondamentale, in questa fase critica, il ruolo delle donne che sono riuscite a incrinare il “soffitto di cristallo”.

La posizione al vertice di alcune di loro sarà una determinante leva sociale solo se aprirà a scelte libere e se saprà accelerare mutamenti significativi per tutte in mondi anche distanti: l’innovazione dell’organizzazione del lavoro con orari flessibili, possibilità di lavoro da casa, la creazione delle condizioni per un guadagno equo e il superamento, in tema di educazione, di modelli culturali ancorati a stereotipi di genere.

Solo con questi radicali mutamenti sociali potremo assistere a un equilibrio di genere moderno, concreto e davvero compiuto.

 

Ilaria Li Vigni, avvocata in Milano, esperta in politiche di genere, si occupa di diritto penale e consulenza aziendale. Formatrice in corsi su diritto antidiscriminatorio e diversity, è giornalista pub- blicista. Cultrice della materia presso la cattedra di Sociologia del diritto e del lavoro dell’Università degli Studi di Milano, è componente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Tra le sue pubblicazioni per i nostri tipi ricordiamo: Avvocate. Sviluppo e affermazione di una professione (2013), Avvocate negli studi associati e giuriste di impresa (2015), Penaliste nel terzo millennio (2017).

Condividi: